Logo-Aseco-Bonifiche e demolizioni

A Muggiò la demolizione dell’ex cinema multiplex entra nella fase finale

A Muggiò la demolizione dell’ex cinema multiplex entra nella fase finale

Sono iniziati i lavori di demolizione del Magic Movie Park di Muggiò (al confine con Nova Milanese, in provincia di Monza e Brianza).

La struttura polifunzionale, in totale abbandono dal 2006, con 15 sale e spazi commerciali per una superficie di circa 25.000 metri quadri più un parcheggio da circa 37.000 metri quadri sarà oggetto di un importante riqualificazione.

Prima fase: messa in sicurezza, bonifica e strip out

 

L’intero complesso versava in condizioni precarie con impalcati e strutture di accesso fatiscenti e seriamente compromessa dall’inciviltà di chi abusivamente ha da anni occupato il fabbricato e le aree circostanti.

ASECO ha provveduto a ripristinare tutte le protezioni ed ha proceduto con la pulizia e l’asportazione sia dei rifiuti, sia dei residui provocati dagli incedi che si sono succeduti negli anni.

Con l’intervento di bonifica sono stati asportati e smaltiti i materiali isolanti classificati come pericolosi e con il successivo intervento di strip out sono stati rimozzi i restanti materiali presenti al fine di permettere un completo recupero dei materiali da costruzione.

Analogamente le aree esterne sono state ripulite e messe in condizione di totale sicurezza, rimuovendo la vegetazione interferente e la maggior parte dei rifiuti insistenti sulle aree di nostra competenza.

Gli organi di vigilanza e l’Amministrazione Comunale ha costantemente vigilato sull’andamento dei lavori constatando la corretta esecuzione delle opere e la completezza della documentazione legata alla gestione dei rifiuti.

Seconda fase: demolizione e recupero materiali inerti

La demolizione vede oggi impegnate le squadre speciali di ASECO srl coadiuvate dall’artiglieria pesante: sono tutt’ora all’opera un parco mezzi costituito da escavatori cingolati con portate superiori ai 400q.li e dotate di attrezzature oleodinamiche per la demolizione selettiva, la prefrantumazione e la ulteriore separazione dei materiali derivanti dalla demolizione.

Un ulteriore attività sarà prevista a partire dal prossimo mese e consisterà nel recupero in sito delle macerie da demolizione che verranno trasformate in EoW (End of Waste) permettendo il ricollocamento in sito dei materiali trattati. Da una prima stima si ipotizza di recuperare almeno il 90% dei materiali inerti. I tecnici ambientali di ASECO srl stanno procedendo con una campagna di campionamento dei materiali da demolizione per determinarne la compatibilità ambientale e la rispondenza alla normativa vigente in materia di recupero di rifiuti a mezzo impianto mobile autorizzato.

L’impatto ambientale, mitigato dalle scelte progettuali di tutto rispetto, è stato ridotto al minimo evitando un aggravio di costi per l’Amministrazione Comunale ed un inutile trasporto su gomma dei rifiuti prodotti, il tutto nell’ottica dell’Economia Circolare di cui ASECO si fa promotore e portavoce.

Terza fase: riqualificazione

Al termine delle lavorazioni sopra descritte, l’area di sedime dell’edificio e le aree di pertinenza circostanti saranno interessate da interventi generali di riqualificazione naturalistica e connessione ecologica, tra cui ad esempio il rimboschimento e parco a verde attrezzato.

Si tratta di una delle restituzioni ambientali più importanti del territorio e ASECO srl è felice di prenderne parte!

Scopri altri progetti